17 febbraio 2020
Aggiornato 20:30
solo più un messaggio

Apple, arriva «Night Shift» per il cellulare sotto le coperte

Il passaggio da una luce blu tradizionale - quindi più fredda - a una luca calda, ha molti vantaggi: gli occhi si stancano meno e l’utente fa meno fatica ad addormentarsi

ROMA - Lo smartphone è diventato ormai un oggetto completamente irrinunciabile. Ce lo portiamo persino a letto e spesso ci perdiamo, tra un messaggio e l’altro, fino a notte inoltrata perdendo anche diverse ore di sonno. Insomma, un vero e proprio rituale notturno, perché la sera, dopo una lunga giornata lavorativa, chiamare gli amici di sempre o il fidanzato si è trasformata, ormai, in un’abitudine irrinunciabile. L’intensità della luce dello schermo del dispositivo, tuttavia, per quanto possa essere regolata manualmente, rappresenta comunque un pericolo per la vista, giacché la luce dello smartphone è in grado di illuminare praticamente l’intera stanza da letto. La soluzione, però, l’ha trovata Apple introducendo una novità nell’aggiornamento iOS 9, iOS 9.3: si chiama Night Shift ed è un’opzione che consentirà di modificare automaticamente il tono della luce emessa da iPhone e iPad, basandosi sul momento della giornata che si sta vivendo.

Cos’è Night Shift
L’intelligenza delle tecnologie della Mela più famosa del mondo non lasciano spazio ai dubbi e sembrano non avere limiti. Night Shift, infatti, sarà in grado di interagire con l’orario e la geolocalizzazione del proprio smartphone, entrando in azione poco dopo il tramonto. Secondo Tim Cook e company «sarà in grado di cambiare i colori del display per renderli più caldi». In questo modo, quando ci troviamo a massaggiare incondizionatamente sotto le coperte, lo smartphone dovrebbe interferire meno con il sonno. Il passaggio da una luce blu tradizionale - quindi più fredda - a una luca calda, ha molti vantaggi: gli occhi si stancano meno e l’utente fa meno fatica ad addormentarsi. Una cosa simile era già stata fatta da Amazon che, sui suoi tablet Fire, aveva introdotto la cosiddetta Blue Shade, una funzione che riduce la qualità blu sugli schermi.