18 maggio 2024
Aggiornato 22:00
Spazio

Allarme per il megasatellite. ESA: cadrà sulla terra entro lunedì

Quando arriverà a 80 km dal nostro pianeta dovrebbe esplodere e infrangersi nell'atmosfera e frammenti di peso anche rilevante potrebbero raggiungere la superfice della terra

ROMA - Goce, un enorme satellite dell'Esa, l'agenzia spaziale europea, precipiterà sulla terra tra la sera di domenica e lune mattina. Il satellite, lanciato nel 2009, ha esaurito il combustibile e si trova già in orbita discendente. Quando arriverà a 80 km dal nostro pianeta dovrebbe esplodere e infrangersi nell'atmosfera e frammenti di peso anche rilevante potrebbero raggiungere la superfice della terra.

Sul sito dell'Esa, il responsabile della sezione «detriti spaziali» dell'Esa, professor Heiner Klinkrad, rassicura: «i rischi per la popolazione sono minini. Statisticamente parlando l'eventualità di essere colpiti da un frammento è 250.000 più bassa di quella di vincere un premio della lotteria tedesca...In 56 anni di voli spaziali nessuno oggetto creato dall'uomo rientrato dallo spazio nell'atmosfera terreste ha causato ferite a esseri umani».