22 gennaio 2022
Aggiornato 03:30
Secondo ricerca statunitense su rocce lunari

La Luna è stata creata da una collisione interplanetaria

Lo scenario più plausibile ipotizza un impatto con un corpo celeste dalle dimensioni simili a quelle di Marte, avvenuto circa 4.5 miliardi di anni fa. Intanto scoperto un pianeta simile alla terra vicino a noi

ROMA - La Luna sarebbe stata creata da una collisione interplanetaria: è la conclusione alla quale sono giunti i ricercatori della Scripps Institution of Oceanography analizzando dei campioni di roccia lunare frutto delle missioni Apollo.
Come riporta il sito statunitense Kpbs, i campioni mostrano infatti una relativa carenza di zinco e di altri elementi volatili, effetto - spiegano i ricercatori - di un processo di liquefazione ed evaporazione che può essere stato causato solo da un evento su grande scala, quale appunto una collisione cosmica; la stessa collisione spiegherebbe la presenza sulla Terra di elementi rari quali oro e platino.
La teoria dell'origine lunare dovuta a una collisione viene ritenuta la più plausibile dagli astronomi: lo scenario più plausibile ipotizza un impatto con un corpo celeste dalle dimensioni simili a quelle di Marte, avvenuto circa 4.5 miliardi di anni fa.

Scoperto pianeta simile alla terra vicino a noi - Gli astronomi europei hanno scoperto un pianeta di massa simile a quella della Terra in orbita intorno a una stella del sistema di Alfa Centauri - il più vicino al nostro Pianeta. E' anche l'esopianeta più leggero mai scoperto intorno a una stella simile al Sole. Il pianeta e' stato scoperto usando lo strumento Harps installato sul telescopio da 3,6 metri all'Osservatorio di La Silla dell'Eso in Cile. I risultati sono pubblicati online dalla rivista Nature. Alfa Centauri e' una delle stelle più brillanti nel cielo australe e il sistema stellare più vicino al nostro Sistema Solare - a solo 4,3 anni luce di distanza. In realtà e' una stella tripla: un sistema costituito da due stelle simili al Sole in orbita stretta l'una intorno all'altra, Alfa Centauri A e B, e da una stella rossa più distante e debole nota come Proxima Centauri.