29 ottobre 2020
Aggiornato 23:00
Le previsioni di Cisco Systems

Internet, nel 2016 ci saranno 2.5 connessioni a persona

La rete sarà ovunque e tutto avrà una connessione alla rete. Gli utenti saranno 3,4 miliardi, il 45 per cento della popolazione mondiale. Gran parte di questo traffico sarà dovuto ai video

NEW YORK - Secondo le previsioni dell'azienda informatica statunitense Cisco Systems, nel 2016 il volume del traffico internet supererà lo «zettabyte», un numero difficile da concepire: mille miliardi di miliardi di byte. Le connessioni a Internet, grazie anche ai dispositivi mobili, arriveranno a 19 miliardi, in pratica 2,5 a persona. Gli utenti saranno 3,4 miliardi, il 45 per cento della popolazione mondiale. Gran parte di questo traffico sarà dovuto ai video: ogni secondo saranno trasmessi via internet 1,2 milioni di minuti di video, che costituiranno il 54 per cento del traffico.

La rete sarà ovunque e tutto avrà una connessione alla rete: mentre nei paesi sviluppati ci sono già numerosi telefoni, computer o tablet in casa, i produttori spingono per dotare di connessioni di rete anche gli elettrodomestici classici, come i frigoriferi oppure gli impianti di allarme. C'è chi teme che le risorse di rete non faranno in tempo ad adeguarsi, e che internet potrebbe non riuscire a fornire la quantità di banda richiesta, ma timori simili sono stati espressi più volte in passato, senza mai materializzarsi: la rete è sempre cresciuta in accordo con le esigenze degli utenti.