15 novembre 2019
Aggiornato 21:30
L'azienda firma con la Regione Toscana

CDC da il via alla realizzazione del nuovo data center

Da settembre l’innovativo data center del TIX2.0 potrà erogare anche i nuovi servizi in ambiente cloud

FIRENZE - Il contratto con la Regione Toscana, appena siglato, ha sancito ufficialmente l’inizio dell’attività del Consorzio vincitore della commessa relativa al Tuscany Internet Exchange (TIX)2.0 per la realizzazione del nuovo data center, fra i più avanzati e all’avanguardia d’Italia per dimensioni, tecnologia e prestazioni.

E’ iniziata quindi l’esecuzione ordinaria con l’obiettivo di rendere operativo entro metà luglio il TIX2.0 senza più supporto del TIX1.0, completando
tutti i lavori di trasloco (spostamento fisico dei server dal TIX1.0 al TIX2.0) e migrazione (virtualizzazione degli apparati fisici e passaggio dei sistemi già virtualizzati al nuovo ambiente).

Ad oggi il Consorzio ha concluso il trasferimento di circa un terzo dei sistemi, ormai del tutto migrati e operativi nell’ambiente TIX2.0; è già stato anche attivato un presidio di supporto tecnico che garantisce l’erogazione dei servizi H24. In questa fase il Consorzio deve assicurare che la migrazione e il trasloco avvengano in modo trasparente, dando piena continuità al servizio anche durante il trasferimento dei sistemi.

«Il valore di questo primo step sarà, per CDC, di circa 2 milioni di euro. Più ancora dell’effetto sul nostro bilancio – spiega Stefano Zecchi, direttore AFC di CDC spa» è importante aver dimostrato la capacità di CDC e dei suoi partner tecnologici di progettare e realizzare un sistema unico per la PA, che pone la regione Toscana all’avanguardia nell’offerta di servizi per scalabilità, green, e performance.»

Nel corso della successiva fase (da metà luglio a metà settembre), verranno approntate le infrastrutture che metteranno il TIX2.0 in condizione di erogare servizi IAAS (Infrastructure as a Service) e PAAS (Platform as a Service), realizzando di fatto l’ambiente cloud della Regione Toscana presentato nel progetto e sul quale il Consorzio darà servizi nei prossimi tre anni.

«Con la realizzazione del TIX2.0 evolveremo il sistema della Regione Toscana implementando
una piattaforma all’avanguardia basata sulle tecnologie 2011, con un importante salto generazionale. Questo permetterà alla Regione Toscana di offrire agli enti collegati un’infrastruttura cloud al top della tecnologia, erogando servizi unici per performance, affidabilità, flessibilità ed economia di gestione.» spiega Antonio Genovesi, membro di CDC nel comitato di direzione del consorzio Hypertix.

Tuscany Internet Exchange (www.tix.it) - Il Tuscany Internet exchange nasce nel 2002 come progetto sperimentale della Regione Toscana al fine di creare un centro servizi e centro tecnico di supporto per gli oltre 400 soggetti pubblici costituenti la Rete Telematica Regionale Toscana e un punto di interscambio tra le reti degli operatori Internet commerciali (Internet Service Provider) e le reti della Pubblica Amministrazione. Il TIX attuale (TIX1.0) è stato realizzato a fine 2001 e dopo aver superato con successo la fase sperimentale si è andato affermando come una solida realtà, strategica all'interno del sistema digitale della pubblica amministrazione toscana ed una risorsa unica per il territorio. Considerata l'evoluzione prevista a breve-medio termine dei servizi e delle infrastrutture la Regione Toscana ha individuato una nuova collocazione logistica, in cui realizzare il nuovo TIX (TIX2.0) un centro orientato ai servizi la cui infrastruttura IT sottostante è stata demandata al gestore della piattaforma quanto alla sua implementazione, gestione e manutenzione. Uno degli obiettivi del nuovo centro orientato ai servizi è permettere a Regione Toscana di acquistare i servizi in maniera progressiva, pagando solo quanto effettivamente usufruito pur avvalendosi dei migliori livelli di disponibilità e qualità dei servizi.

CDC S.p.A. (www.cdc.it) – Fondata nel 1986 e quotata in borsa, distribuisce Information Technology con la mission «Diffondere tecnologie semplici». CDC ha un fatturato consolidato 2010 di circa 345 milioni di Euro (+9% vs. 2009) e circa 430 dipendenti al 31/12/2010. Il canale Distribuzione di CDC serve oltre 30.000 rivenditori e operatori specializzati con la più grande rete di Cash&Carry IT e con il proprio sito B2B (www.cdcpoint.it). CDC è leader anche nel segmento del consumer shop retail con una quota complessiva di mercato pari a circa il 20% grazie alle sue tre reti di negozi specializzati (Computer Discount, leader in Italia per giro di affari e notorietà, Amico ed Essedi Shop), che complessivamente contano oltre 450 punti vendita e coprono capillarmente tutto il territorio nazionale. CDC opera anche sul mercato della Pubblica Amministrazione, delle Gare e delle Grandi Aziende con il canale Corporate; e sul canale delle soluzioni a valore aggiunto con la divisione CDC Tech. CDC infine ha una consolidata produzione di dispositivi a marchio proprio. Tra questi citiamo i PC CDC, Kraun e Selecta, gli accessori KRAUN, i consumabili Inkdrops, le soluzioni di comunicazione Dexgate, i servizi Vip Class, le soluzioni web Interhosting.

TD Group (www.tdgroup.it) - Fondata a Pisa nel 1981, negli anni si è distinta fino a diventare uno dei player più importanti in Italia nel settore ICT potendo contare oggi su oltre 500 addetti in Italia. TD Group grazie al suo know-how, derivante da trent’anni di esperienza nel settore, garantisce costantemente un supporto qualificato che si traduce in un’ offerta personalizzata ed innovativa. Vanta competenze trasversali che coprono l’intero spettro tecnologico del comparto ICT ed in particolare: servizi infrastrutturali, ERP, servizi professionali (progettazione, implementazione e formazione su sistemi informatici e organizzativi), strategic outsourcing ed e-commerce (TDShop). TD Group si rivolge, con offerte specifiche e reti vendita dedicate, ai mercati Industria, Pubblica Amministrazione (centrale e locale), Utilities, Sanità, Education e Finance.

TFS ALMAVIVA (www.tsf.it) - Azienda del Gruppo AlmavivA, è una delle principali società a livello nazionale nello sviluppo e nella gestione di servizi ICT con particolare riferimento al settore dei trasporti e della logistica. L’offerta di Almaviva TSF copre la totalità della catena del valore ICT, con piattaforme tecnologiche ed applicative basate su tutti i principali standard di mercato. L’azienda ha progettato e messo in esercizio un’infrastruttura tecnologica ICT all’avanguardia, basata su cloud computing che è in grado di offrire al mercato una gamma di servizi ampia e diversificata, che va dall’analisi del processo fino alla completa gestione in esercizio. Almaviva TSF è impegnata nella continua ricerca e sperimentazione di nuove tecnologie emergenti per garantire nei Progetti che è chiamata a sviluppare le soluzioni più adatte in termini di performance, sicurezza e affidabilità.