26 giugno 2019
Aggiornato 12:00
Esteri | Cuba

Raul Castro: «Nel 2018 mi ritiro»

Castro è stato rieletto ieri dall'Assemblea nazionale, che ha anche designato il nuovo numero due del regime, Miguel Diaz-Canel, considerato il successore di Castro

L'AVANA - Raul Castro ha annunciato che lascerà la vita politica al termine del suo secondo mandato, nel 2018. Castro è stato rieletto ieri dall'Assemblea nazionale, che ha anche designato il nuovo numero due del regime, Miguel Diaz-Canel, considerato il successore di Castro.

«DIRITTO DI RIPOSARMI» - Dopo le battute ai giornalisti dei giorni scorsi, in cui diceva di avere «il diritto di riposarsi», ricordando di stare per compiere 82 anni, ieri Castro ha annunciato davanti all'assemblea che «questo sarà il mio ultimo mandato».
Il nuovo vicepresidente, 53 anni ad aprile, è un ingegnere elettronico di formazione, ex ministro dell'Istruzione e di fatto erede politico del Presidente. La sua nomina, ha detto lo stesso Castro, «rappresenta un passo definitivo nella configurazione della strada futura del Paese, con un passaggio senza intoppi e un ordinato trasferimento del potere alle nuove generazioni».