14 novembre 2019
Aggiornato 21:30
Messico | Uragano

«Ernesto» è arrivato nello Yucatan

La penisola dello Yucatan è una meta molto turistica, in particolare la città di Cancun e l'isola di Cozumel, ma secondo le autorità dello Stato messicano di Quintana Roo, la tempesta ha colpito una regione poco frequentata

CANCUN - L'uragano di categoria uno «Ernesto» ha raggiunto nella notte la penisola dello Yucatan in Messico, dopo aver attraverso il mar dei Caraibi e aver inondato le coste dell'Honduras e del Belize.

ZONA TURISTICA - Accompagnato da venti fino a 140 km/h, «Ernesto» avanza in direzione ovest alla velocità di 24 km/h, secondo il Centro nazionale degli uragani americano (Nhc), che ha avvertito di possibili smottamenti. La penisola dello Yucatan è una meta molto turistica, in particolare la città di Cancun e l'isola di Cozumel, ma secondo le autorità dello Stato messicano di Quintana Roo, la tempesta ha colpito una regione poco frequentata. Il sottosegretario al Turismo, Juan Carlos Gonzalez, ha non di meno annunciato l'allestimento di più di 200 centri d'accoglienza d'urgenza per ospitare più di 80.000 persone se necessario. Il ministro della Difesa messicano ha mobilitato circa 1.000 soldati nella zona.

SECONDO URAGANO STAGIONALE - «Ernesto» è il secondo uragano e la quinta tempesta dell'Oceano Atlantico dall'inizio della stagione a giugno. Il centro nazionale degli studi oceanici e atmosferici (Noaa) prevede fra nove e 15 tempeste tropicali prima della fine della stagione a novembre, la metà delle quali potrebbe trasformarsi in uragani, di cui alcuni di una forza di categoria tre o più.