11 dicembre 2019
Aggiornato 08:30
Ospedale Vall d'Hebron di Barcellona

Due bambine siamesi separate con successo a Barcellona

Erano unite dall'addome e condividevano lo stesso fegato. L'operazione «è stata condotta il 27 febbraio scorso» sei mesi dopo la nascita. Oramai le due sorelle «conducono una vita normale e vengono in ospedale unicamente per controlli regolari»

BARCELLONA - Due bambine siamesi di sette mesi, nate unite dall'addome e che condividevano lo stesso fegato, sono state separate con successo oggi all'ospedale Vall d'Hebron di Barcellona. Lo ha annunciato una fonte del nosocomio catalano. Nuria e Marta sono nate il 10 agosto scorso ed è servita un'operazione «complessa e minuziosa», di una durata di circa sette ore per separarle, con la partecipazione di una trentina di medici di differenti specializzazioni, si legge su un comunicato.

L'operazione «è stata condotta il 27 febbraio scorso» sei mesi dopo la nascita. Oramai le due sorelle «conducono una vita normale e vengono in ospedale unicamente per controlli regolari», ha aggiunto l'ospedale, sottolineando che è la prima volta che viene eseguita con successo un'operazione del genere in Catalogna.
La malformazione era stata scoperta con un'ecografia eseguita durante la gravidanza e «il parto era stato programmato al termine delle 32 settimane per garantire la sopravvivenza dei feti ed evitare complicazioni per la madre», continua il comunicato. I casi di bambini siamesi sono rari - uno ogni 200.000 nascite - e la percentuale di sopravvivenza va dal 5 al 25% al momento della nascita e fino al 53% una volta effettuata la separazione, secondo l'ospedale.