20 novembre 2019
Aggiornato 15:49
Soprannominato ormai «il barone copia-incolla»

Zu Guttenberg rischia la prigione per il plagio della tesi

La sua carriera politica sembra sfumata definitivamente

BERLINO - Soprannominato ormai «il barone copia-incolla», l'ex ministro della Difesa tedesco Karl-Theodor zu Guttenberg rischia di dover mettere definitivamente la parola fine alla sua carriera politica. Astro nascente sulla scena pubblica tedesca, il più popolare fra i politici di tutti gli schieramenti, già indicato da taluni come il probabile successore di Angela Merkel alla Cancelleria, l'esponente conservatore (Csu) è scivolato su una enorme buccia di banana.

Secondo il quotidiano Die Welt, una delle «vittime» del plagio ha sporto denuncia penale nei confronti di Guttenberg, che oltre a una pesante ammenda rischia una pena detentiva fino a un massimo di tre anni.

Ieri l'Università di Bayreuth, presso la quale il rampollo di una nobile famiglia bavarese aveva discusso la tesi di dottorato, gli ha ritirato il titolo e ha reso pubbliche le conclusioni delle indagini svolte sulle accuse di plagio: nel giudizio si parla di «imbroglio deliberato» da parte di Guttenberg. L'autore della tesi, scrive nel rapporto la commissione al termine di tre mesi di ricerche, «si è preso gioco con tutta evidenza delle regole della pratica scientifica e ha frodato intenzionalmente». L'ex ministro, che si era già dimesso a marzo da tutti i suoi incarichi politici, aveva riconosciuti degli «errori», ma li aveva imputati a negligenza e a distrazione, dovuti al sovraccarico di impegni derivanti dal suo impegno di parlamentare.