28 gennaio 2020
Aggiornato 01:00
Germania

Westerwelle lascia, la Pdp cerca il sostituto

L'ex leader resta ministro degli Esteri della coalizione

BERLINO - Si riunisce oggi il vertice federale del partito liberal democratico tedesco, a caccia del successore di Guido Westerwelle: a una settimana dalla disfatta elettorale nelle amministrative, il ministro tedesco degli Esteri, vicecancelliere di Angela Merkel, ha annunciato ieri che non si ripresenterà il mese prossimo come candidato alla presidenza della Fdp. «Dopo dieci anni come presidente del partito, non mi ripresenterò al Congresso federale di maggio» ha detto Westerwelle nel corso di una conferenza stampa improvvisata. «Concentrerò i miei sforzi sulla funzione di ministro degli Esteri» ha aggiunto Westerwelle.

Da giorni la stampa tedesca aveva lanciato il toto-successione alla guida della Fdp, dopo i catastrofici risultati elettorali nelle ultime due elezioni regionali in Germania. Il candidato più gettonato alla successione è il ministro della Sanità Philipp Roesler.

Intanto ha annunciato il suo ritiro anche Birgit Homburger, presidente della Fdp del Baden Wuerttemberg: in quel Land, alle elezioni di domenica scorsa, il partito ha visto dimezzare i suoi consensi e ha raggiunto faticosamente la soglia del 5% necessaria a siedere nel parlamento regionale.