2 aprile 2020
Aggiornato 06:00
Politica | Germania

Il 47% dei tedeschi vuole tornare alle urne

Solo il 23% auspica che la coalizione nero-gialla resti fino al 2013

ROMA - Quasi la metà dei tedeschi (il 47%) vuole tornare alle urne: lo rivela un sondaggio dell'Istituto Deutschlandstrend realizzato per la prima rete televisiva Ard. Solo il 23% degli intervistati auspica che il governo nero-giallo (la coalizione tra Unione Cdu/Csu e i liberaldemocratici-Fdp) resti in carica per l'intera legislatura, cioè fino al 2013; il 24% vorrebbe invece evitare le urne ma tornare a una Grande coalizione, tra cristiano-democratici e socialdemocratici.

Solo il 40% dei tedeschi si dice soddisfatto del lavoro del cancelliere Angela Merkel, 8 punti in meno rispetto a due settimane fa, 18 punti in meno rispetto all'inizio di maggio. Il suo vice, il liberaldemocratico Guido Westerwelle, ottiene appena un 20% di approvazione, il meno apprezzato dell'intera lista di politici inseriti nel sondaggio.

A livello di partiti, l'Unione Cdu/Csu scende di un punto al 32%, la Fdp al 5%, la Spd resta al 29%, i Verdi salgono al 17% e la Linke scende all'11%. Questo significa che l'unica alternativa possibile all'attuale esecutivo resta quella di una Grande coalizione, a meno che non si riesca a formare un governo rosso-rosso-verde, vale a dire con l'ingresso della Linke, ipotesi finora sempre esclusa dai socialdemocratici a livello federale.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal