7 giugno 2020
Aggiornato 02:00
New York

L'arrestato si chiama Faisal Shahzad, tentava fuga Dubai

Il Ministro della giustizia Holder: lo scopo dell'attentato era «uccidere gli americani»

NEW YORK - Il fallito attentato di Times Square aveva proprio la finalità di «uccidere gli americani». Lo ha detto in conferenza stampa il ministro della Giustizia americano, poco dopo la notizia dell'arresto di un uomo pachistano naturalizzato americano.
L'uomo si chiama Faisal Shahzad ed è stato identificato e arrestato all'aeroporto internazionale John F. Kennedy di New York mentre stava cercando di fuggire dagli Stati uniti, imbarcandosi su un volo per Dubai. Il sospetto aveva effettuato recentemente un viaggio in Pakistan. Aveva acquistato tre settimane fa il suv Nissan Pathfinder trasformato in autobomba. «Continueremo le indagini», ha assicurato Holder, per capire anche «chi è dietro il fallito attentato». Il ministro ha nuovamente rivolto un invito agli americani a «restare vigili».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal