14 novembre 2019
Aggiornato 00:00
Esteri. Honduras

Zelaya lascerà l'Honduras il 27 gennaio

L'ex Presidente si recherà nella Repubblica Dominicana

TEGUCIGALPA - Il deposto presidente dell'Honduras, Manuel Zelaya, lascerà il 27 gennaio - data in cui scadeva il suo mandato - l'Ambasciata brasiliana dove si era rifugiato dopo il suo ritorno nel Paese per recarsi nella Repubblica Dominicana. Zelaya ha ricevuto l'invito dal presidente dominicano , Leonel Fernandez, che lo stesso 27 gennaio assisterà all'investitura del nuovo Capo di Stato dell'Honduras eletto lo scorso novembre, Porfirio Lobo; non è escluso che Fernandez e Zelaya facciano rientro insieme. La partenza di Zelaya e l'insediamento di Lobo concludono quindi una crisi politica iniziata il 28 giugno scorso, quando Zelaya venne deposto da un colpo di Stato organizzato dai vertici militari ma al quale avevano collaborato le massime istituzioni dello Stato: il Presidente veniva accusato di voler modificare la Costituzione per assicurarsi un nuovo mandato.

L'elezione di Lobo - che ha sostituito il presidente ad interim, Roberto Micheletti, non riconosciuto dalla comunità internazionale - è stata accolta positivamente dagli Stati Uniti, meno da numerosi Paesi sudamericani (Brasile in testa) che avrebbero voluto vedere Zelaya riportato al potere fino alla scadenza naturale del suo mandato.