18 gennaio 2020
Aggiornato 06:00
Cronaca. Iraq

Tariq Aziz «grave» dopo un infarto, non riesce a parlare

Lo afferma il figlio: è caduto a terra nella sua cella

AMMAN - L'ex vice-premier e ministro degli Esteri iracheno Tarek Aziz «è grave» dopo l'infarto che lo ha colpito nel fine settimana. Il 73enne Aziz - ha detto il figlio Ziad Aziz - non riesce più a parlare. Aziz, volto all'estero del regime di Saddam Hussein per anni, è stato ricoverato in un ospedale in una base americana a Balad, a circa 60 chilometri a nord della capitale Baghdad. «E' caduto per terra nella sua cella e poi ci hanno detto che ha perso completamente la capacità di parlare», ha spiegato il figlio, il quale ha contattato il Comitato internazionale della Croce Rossa per avere maggiori informazioni. L'ex vice-premier è in carcere per il ruolo avuto nei trasferimento forzati dei curdi nel nord dell'Iraq.