20 novembre 2019
Aggiornato 04:30
Esteri. Pakistan

Offensiva in Waziristan, esercito procede lentamente

Lo ha detto fonti militari pachistane che hanno parlato in condizione di anonimato: «Ci vorrà più tempo del previsto»

ISLAMABAD - Potrebbe durare più del previsto l'offensiva lanciata cinque giorni fa dall'esercito pachistano nel Waziristan del Sud, roccaforte dei talebani e dei terroristi di al Qaida nei pressi del confine afgano. Lo ha detto fonti militari pachistane che hanno parlato in condizione di anonimato.

«L'offensiva potrebbe richiedere più tempo del previsto, a causa soprattutto della natura impervia del terreno: difficile, accidentato, montagnoso», spiega un responsabile militare, che ha parlato in condizione di anonimato. «I soldati avanzano lentamente e consolidano lentamente le loro posizioni».

«I soldati sono avanzati di circa 10 chilometri nel territorio nemico, da più direzioni, ma per arrampicarsi sulle montagne e mettere in sicurezza le strade ci vorrà tempo. Noi avanziamo con molta prudenza», ha detto un altro ufficiale. Secondo le stime l'offensiva potrebbe durare dalle sei alle otto settimane.

Nel frattempo ci sono stati violenti scontri nelle alture intorno a Kotkai, villaggio d'origine del leader talebano Hakimullah Mehsud. Sette ribelli sarebbero morti, secondo un bilancio fornito dalle autorità militare che non è possibile confermare. Nell'operazione sono impiegati circa 25mila soldati, che devono vedersela con 10mila talebani.