15 settembre 2019
Aggiornato 20:00
Sierra Leone

Aia, Taylor: «menzogne» le accuse contro di me

Ex Presidente liberiano è accusato di crimini di guerra

AIA - L'ex Presidente della Liberia, Charles Taylor, ha definito «menzogne» le accuse di crimini di guerra e contro l'umanità mosse contro di lui dal Tribunale speciale per la Sierra Leone. L'ex Capo di Stato è il primo testimone presentato dalla difesa al processo iniziato nel gennaio 2008 e spostato da Freetown all'Aia per motivi di sicurezza.

Primo Presidente africano ad essere giudicato da una corte internazionale, Charles Taylor, 61 anni, deve rispondere di 11 capi di imputazione, tra cui omicidio, tortura, stupri, arruolamento di bambini soldato e ricorso al lavoro forzato, per il ruolo avuto nella guerra civile combattuta in Sierra Leone dal 1991 al 2001, che causò 120.000 morti e migliaia di mutilati.

Secondo l'accusa, l'ex Presidente diresse la guerra dal suo Palazzo presidenziale di Monrovia, armando i ribelli del Fronte rivoluzionario unito (Ruf) per ottenere in cambio il controllo delle risorse della Sierra Leone, in particolare diamanti e legno pregiato.