23 ottobre 2019
Aggiornato 12:30

Nuova Zelanda: «milionari» in fuga per l'errore di una banca

Westpac Bank accredita su loro conto 4,4 milioni di euro

WELLINGTON - La polizia neozelandese ricerca attivamente una coppia che è scomparsa senza lasciare traccia dopo che la sua banca per errore le ha accreditato sul conto 10 milioni di dollari neozelandesi (4,4 milioni di euro).

La coppia, che gestisce una pompa di benzina a Rotorua, sull'isola del Nord, aveva fatto alla Westpac Bank la richiesta di un prestito di 10.000 dollari neozelandesi (4.420 euro), ma si è vista accreditare - con la semplice erronea aggiunta di tre zeri - una cifra superiore di ben mille volte. La coppia ha allora ritirato una parte cospicua di questa «manna» dal cielo prima di scomparire nel nulla, ha spiegato David Harvey della polizia neozelandese.

Harvey ha precisato che è stata allertata anche l'Interpol, lasciando intendere che la coppia potrebbe essere fuggita all'estero. «Attualmente stiamo conducendo un'inchiesta sulle persone che potrebbero essere implicate nel ritiro di questo denaro», ha aggiunto Harvey.

Da parte sua, la WestPac Bank si è limitata a pubblicare un comunicato nel quale promette di agire «con ogni zelo per recuperare il denaro rubato».