15 settembre 2019
Aggiornato 20:30
Servizi

L'attuale situazione italiana delle assicurazioni auto

Le Regioni del Bel Paese offrono premi di polizza differenti, il divario tra Settentrione e Meridione è sempre alto e ci sono interessanti novità anche tra i premi per polizze sottoscritte dalle donne.

L'attuale situazione italiana delle assicurazioni auto
L'attuale situazione italiana delle assicurazioni auto Shutterstock

In Italia l’assicurazione è un argomento sempre molto discusso. Le Regioni del Bel Paese offrono premi di polizza differenti, il divario tra Settentrione e Meridione è sempre alto e ci sono interessanti novità anche tra i premi per polizze sottoscritte dalle donne. Un discorso a sé è invece quello rappresentato dai neopatentati, che devono sottostare a regole specifiche. Il modello di auto che gli automobilisti scelgono ha esso stesso un’influenza sulla formulazione del prezzo del premio. Ecco tutti i dati di riferimento dell’attuale situazione assicurativa in Italia e i consigli per risparmiare il più possibile sulla polizza auto.

Assicurazioni auto. Le differenze tra nord e sud
Non ci sono miglioramenti sul fronte del divario di spesa per una polizza auto tra Nord e Sud Italia. Nonostante le proposte di legge per uniformare il prezzo delle assicurazioni auto, non si è giunti a nessuna conclusione. Il Nord dispone di prezzi nettamente inferiori per assicurare i propri mezzi. I premi più economici sono tutti localizzati nelle Regioni del Settentrione: in prima fila Friuli Venezia Giulia, Valle D’Aosta e Trentino Alto Adige. I dati di ANIA parlano chiaro: al Nord si fanno meno incidenti rispetto al Sud: 5,67% contro il 6,23%. Nella sola città di Napoli la percentuale è del 10,43%. Una frequenza più alta di sinistri comporta un premio maggiorato per tutti i residenti nelle Regioni del Sud. Ad essa si deve aggiungere un rischio frode di molto superiore al resto del Paese: più del 2% nelle regioni meridionali contro uno 0,895% di quelle settentrionali. Il costo dei sinistri al Sud inoltre è molto più elevato e si riscontrano molti casi di mezzi non assicurati.

Per cercare di abbattere i costi delle assicurazioni auto i cittadini del Sud più virtuosi possono approfittare delle offerte delle compagnie online e comparatori di polizze che propongono prodotti per assicurazione auto molto vantaggiosi, da sempre più convenienti, e trovare soluzioni più economiche confrontando le polizze con i comparatori online.

Assicurazioni auto:diversi costi per uomini e donne
La donna, fino a poco tempo fa, era un profilo per gli assicuratori con indice di rischio minore. In via generica erano le donne a detenere premi di polizza più vantaggiosi. In quest’ultimo periodo invece si denota un’inversione di rotta. Secondo gli ultimi dati raccolti da Ania in relazione all’anno 2015 le donne vantano una frequenza di sinistri pari al 5,9% contro il 5,65% per gli uomini. In questo senso oggi le polizze auto e moto vedono prezzi più vantaggiosi per gli uomini, al contrario di quanto succedeva fino a poco tempo fa.

Assicurazioni auto: l'incidenza del modello scelto
A formulare l’ammontare del premio assicurativo per una responsabilità civile auto concorrono diversi elementi. Massimali, clausole ed esclusioni sono le fondamentali decisioni che concorrono alla formazione del prezzo, ma non sono le uniche.
L’età del mezzo, il modello di auto guidata, la sua cilindrata e la sua potenza sono caratteristiche fondamentali per l’ammontare della relativa assicurazione, cosa che forse non tutti sanno. Secondo le statistiche il parco auto circolante in Italia oggi è vecchio e pertanto più rischioso: l’età media di una macchina è di 15 anni pertanto i danni causati e subiti possono essere di maggiore entità.
Per spuntare un miglior prezzo di polizza se dobbiamo acquistare un auto nuova è preferibile prediligere mezzi ibridi ed elettrici. Prestare attenzione alla cilindrata, ai consumi di carburante e alla potenza del motore è un ulteriore passaggio fondamentale per non rischiare di trovarsi di fronte a premi rc auto troppo alti.

Assicurazioni auto: la situazione per i neopatentati
Da qualche anno in Italia esistono specifici vincoli per la guida dei neopatentati. I giovani non possono guidare automobili il cui rapporto peso / potenza sia superiore a 55 kw/t e mezzi con potenza superiore ai 70 kW. Per i neopatentati sono previste specifiche norme stradali, come il rispetto di limiti di velocità inferiori. Per ovviare a costi di assicurazione troppo elevati i neopatentati possono usufruire del Decreto Bersani che consente di ereditare la classe di merito dei familiari, anziché iniziare dall’ultima classe, ovvero la 14esima. Grazie a questo incentivo anche i più giovani con meno esperienza possono ottenere dei risparmi interessanti per la prima auto di proprietà.

Assicurazioni auto: conclusioni
Per analizzare nel dettaglio la situazione attuale in Italia delle assicurazioni abbiamo chiesto il supporto del Broker Online MioAssicuratore. In questo modo siamo riusciti a semplificare i dati e le informazioni per la comprensione di tutti i lettori. La situazione italiana delle polizze auto è in costante mutamento e sempre complessa. Ottenere il miglior prezzo sulla polizza richiede uno sforzo di comparazione dei preventivi, che può essere effettuata tramite i siti specializzati nel confronto delle polizze Rc Auto. Per risparmiare inoltre è preferibile, come indicato sopra, scegliere automobili dalla cilindrata ridotta e di potenza contenuta. Un ulteriore accorgimento è dato dalla possibilità di installare in auto la scatola nera, offerta da quasi tutte le compagnie assicurative, a fronte di uno sconto che in molti casi può essere importante.