28 gennaio 2023
Aggiornato 20:30
C'è anche il motore a compressione variabile

Infiniti Qx50 Concept, il Suv muscolare che si guida (quasi) da solo

La nuova concept car offroad della casa asiatica è una delle più interessanti novità svelate al Salone dell'automobile di Detroit. Colpiscono particolarmente le tecnologie di supporto alla guida, una specie di copilota automatico

DETROIT – Presentata in anteprima assoluta all'edizione 2017 del Salone dell'automobile di Detroit, la Qx50 Concept è l'interpretazione puramente Infiniti della futura generazione di Suv premium di medie dimensioni. Questa nuova concept car è la dimostrazione che il design già sperimentato con il Qx Sport Inspiration nel 2016 può essere adattato per successivi modelli di produzione, portando avanti l'idea di «potente eleganza» che contraddistingue il linguaggio stilistico di Infiniti. La forma protesa in avanti si unisce a contorni scolpiti e superfici sinuose, per un design che intende rispondere a esigenze di stile e praticità. I contorni naturali dell'abitacolo, con caratteristiche funzionali «incentrate sul conducente, ma attente anche al passeggero», sono stati realizzati in perfetta armonia con la forma degli esterni. Sapiente unione di stile innovativo e moderna lavorazione artigianale, gli interni della Qx50 Concept esprimono l'intento di Infiniti di rimettere in discussione le tradizionali convenzioni in materia di design. La nuova concept Infiniti costituisce anche il primissimo esempio di integrazione delle tecnologie di supporto alla guida autonoma. Elemento centrale della strategia di sviluppo di tutti i futuri sistemi di guida autonoma Infiniti, questi dispositivi garantiscono il totale controllo del veicolo da parte del conducente, in linea con il desiderio del brand di offrire un'esperienza di guida sempre coinvolgente. Poiché il conducente mantiene il controllo sul veicolo, le tecnologie di supporto alla guida autonoma Infiniti assumono una veste di «copilota», potenziando l'esperienza di guida senza intaccarne la componente umana. Inoltre, la Qx50 Concept mostra una potenziale applicazione del Vc-Turbo, il primo motore turbo a rapporto di compressione variabile capace di adattare le prestazioni per offrire potenza ed efficienza.

Verso il futuro
«Con la presentazione di Qx Sport Inspiration al salone dell'automobile di Pechino del 2016, abbiamo mostrato al mondo il futuro dei modelli Infiniti Qx. La nuova Qx50 Concept costituisce la naturale evoluzione di questo approccio, offrendo anche un assaggio della presenza che Infiniti potrebbe acquisire all'interno del segmento automobilistico con il tasso di crescita più rapido in assoluto», ha spiegato Roland Krueger, presidente di Infiniti. Con la Qx50 Concept, Infiniti intende adottare un approccio ancora più incentrato sulla componente emotiva nel design di Suv, introducendo elementi eleganti e artistici in un segmento tipicamente caratterizzato da design freddi e standardizzati. Combinando l'utilità al talento artistico, la Qx50 Concept riesce pienamente a soddisfare le attese anche sul fronte della praticità, grazie all'ampio spazio a disposizione nell'abitacolo e nel vano bagagli. Inoltre, grazie a un design appositamente creato per massimizzare l'efficienza, la Qx50 Concept costituisce un primo esempio di come Infiniti potrebbe adattare i design dei modelli successivi per ospitare propulsori compatti quali il motore Vc-Turbo.

(Fonte: Askanews)