26 settembre 2020
Aggiornato 11:00
Auto

La Ariel Atom ha liberato la «Bestia»

Rezvani Motors veste la «nuda» britannica trasformandola in una barchetta decisamente esclusiva dalle prestazioni atomiche: da 0 a 100 km/h in soli 2,7 secondi

Ferris Rezvani, fondatore della Rezvani Motors, ha trasformato una Ariel Atom, una delle più cattive auto ad alte prestazioni presenti sul mercato, coprendo le sue nudità con una carrozzeria in carbonio, un parabrezza staccabile e soprattutto due portiere vere. Due le versioni offerte: una con motore turbo 2.0 litri da 315 CV e l’altra con un 2.4 da 500 CV. Entrambi realizzati dalla DDM Works.

Peso a secco della Atom Ariel Beast è di soli 666 kg, un numero diabolico di suo. 705 kg per la versione più cattiva. Da urlo ovviamente le prestazioni: la versione da 315 CV schizza da 0 a 100 km/h in 2,9 secondi, quella da 500 CV addirittura in 2,7 secondi. I cerchi scelti dalla Rezvani Motors sono da 19’’, realizzati dallo stesso fornitore della Lamborghini. Prezzi rispettivamente pari a 119.000 dollari e 139.000 dollari. Per quelli che invece possiedono già una Ariel Atom, trasformarla in Beast costerà soltanto, si fa per dire, 49.000 dollari o 69.000 per la versione più potente.