29 novembre 2020
Aggiornato 02:30
Auto

Opel aggiorna tutta la gamma. Ecco le foto spia di Agila, Corsa e Astra

Nel 2015 debutteranno i modelli completamente nuovi delle piccole, mentre per la berlina due volumi di segmento C, che si ispirerà alla Monza Concept, si dovrà attendere il 2016.

I prossimi due anni saranno all’insegna del rinnovamento totale della gamma in casa Opel. Nel 2015 faranno il loro debutto i modelli completamente nuovi dei segmenti A e B.

La citycar Agila appartiene alla stessa categoria della sportiva Adam, ma con le sue cinque porte manterrà i connotati di una piccola auto funzionale alla città rivolgendosi ad un pubblico diverso. Il modello attuale è presente sul mercato dal 2007 e, per quanto ancora validissimo e dalla linea non troppo vetusta, è arrivato il momento di cambiare completamente pelle. La terza generazione, che sostituirà in Europa anche la Chevrolet Spark, come si può intravvedere da queste immagini, nonostante la pesante camuffata, sembra molto meno squadrata rispetto al modello che andrà a sostituire e con un frontale dal disegno molto più originale, soprattutto per mascherina e gruppi ottici. A guardarla di lato sembra quasi una Corsa in scala ridotta. Sotto il cofano monterà sicuramente, tra gli altri, il 1.0 tre cilindri turbo già in forza alla sorella Adam.

Quasi contemporaneamente, parliamo della metà del prossimo anno, saranno tolti i veli anche alla nuova generazione della Corsa, che manderà in pensione l’attuale modello in attività ormai dal lontano 2006 e sottoposto già a svariati restyling. A guardare bene questi muletti camuffati alle prese con i primi collaudi su strada, la linea non sembra differenziarsi di molto, eccezion fatta per il frontale che trae spunto dalle linee della Adam sia nel disegno della calandra che della fanaleria. Alla Opel parlano di un modello significativamente diverso rispetto all’attuale, quindi non è da escludere un morphing più marcato anche sugli altri tratti della vettura. Staremo a vedere.

Rinnovate le piccole, l’anno successivo, il 2016, sarà l’anno della nuova Astra, la berlina due volumi di segmento C, lo stesso di Golf, Audi A3 e Bmw Serie1. Nonostante anche in queste immagini possiamo notare quanto pesanti siano le camuffature, alcune differenze saltano comunque all’occhio. Frontale e posteriore hanno uno sbalzo maggiore e le fiancate una linea diversa. Basta notare portiere, specchietti laterali e montanti. Al di là di questi piccoli dettagli, le prime indiscrezioni parlano di un modello che si ispirerà profondamente alla Monza Concept presentata al Salone di Francoforte. Non a caso, in quell’occasione, il Ceo di Opel, Karl-Thomas Neumann, aveva definito la Monza come «La Opel di domani, sinonimo di stile, efficienza e modernità su quattro ruote».