20 novembre 2019
Aggiornato 15:00
Camera di Commercio

Ravenna, promozione e gestione della mediazione

Accordo tra Camera di commercio e Ordine dottori commercialisti ed esperti contabili

RAVENNA - Nella mattinata di giovedì 28 luglio è stato siglato presso la sede camerale un importante accordo tra la Camera di commercio di Ravenna ed l'Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili, in base al quale, nelle more dell'istituzione di un proprio organismo di mediazione, l'Ordine dei dottori commercialisti si avvarrà del supporto dell'ente camerale nell'attività di promozione della procedura della mediazione e nella gestione di eventuale attività di mediazione.

La mediazione/conciliazione quale strumento di risoluzione delle controversie è un fenomeno in costante crescita a livello nazionale, comunitario e internazionale; recenti interventi normativi ne hanno inoltre incentivato il ricorso, soprattutto nelle materie che hanno per oggetto diritti disponibili (controversie civili e commerciali) individuando gli Ordini professionali e le Camere di commercio tra i principali protagonisti delle nuove procedure.
«La Camera di commercio di Ravenna, che già nel dicembre 2010 aveva siglato un accordo con il Tribunale per la sperimentazione e la regolamentazione della mediazione delegata ed è da tempo impegnata a promuovere la cultura della mediazione/conciliazione, - ha ricordato il presidente dell'ente camerale Gianfranco Bessi - ha curato in modo particolare la creazione di un proprio servizio di conciliazione e la formazione dei propri mediatori attraverso l'organizzazione costante di corsi di aggiornamento e approfondimento finalizzati a garantire un adeguato livello di professionalità».

Il dott. Gian Luca Bandini, Presidente dell'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili della provincia di Ravenna, che ha sottoscritto l'accordo, ha ribadito il forte interesse dell'Ordine professionale da lui rappresentato verso la mediazione, strumento importante al quale ricorrere nel tentativo di risoluzione di liti ed alla quale i commercialisti hanno sempre creduto anche quando il ricorso a tale strumento era volontario. Ha sottolineato inoltre che la scelta di sottoscrivere questo documento con la Camera di commercio nasce anche dal fatto che gli iscritti all'Ordine dei commercialisti che si sono formati come mediatori ad oggi sono tutti iscritti ed operano presso lo Sportello di mediazione della Camera di Commercio.
In base alla convenzione oggi siglata, valida per dodici mesi (e da intendersi tacitamente rinnovata senza l'invio di comunicazione scritta in senso contrario) sarà pertanto lo Sportello di mediazione della Camera di commercio, iscritto al n. 100 nel Registro degli organismi di mediazione del Ministero della Giustizia, a supportare l'Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili nella promozione e gestione delle procedure di mediazione.

In particolare, ai fini della concreta gestione delle procedure di mediazione, gli iscritti all'Ordine potranno utilizzare le seguenti procedure alternative:
* le domande di attivazione di una procedura di mediazione potranno essere raccolte dagli iscritti all'Ordine, che faranno apporre ai propri clienti la firma autografa sul modulo cartaceo (reperibile dal sito camerale), che verrà poi trasmesso, previa scannerizzazione e firma digitale del professionista, alla Pec camerale;
* gli iscritti all'Ordine potranno inviare le richieste di attivazione della mediazione anche direttamente alla segreteria dell'Ordine stesso, che provvederà a trasmetterle tempestivamente (anticipandole via fax o posta elettronica) alla segreteria dello Sportello di mediazione della Camera. e aperto durante tutto il mese di agosto

Lo Sportello di Mediazione della Camera di commercio (tel. 0544 481411) rimarrà aperto durante tutto il mese di agosto.