30 marzo 2020
Aggiornato 19:00
Per la «Giornata della memoria» di Ari (Chieti)

Comuni Fioriti, Renzo Marconi in Abruzzo

Il paese ha vinto l’ultimo concorso nazionale per la categoria «Piccoli comuni»

I Comuni Fioriti d’Italia presenti alla Giornata della Memoria di Ari, in Abruzzo, hanno partecipato quest’anno ad una manifestazione particolarmente significativa e sentita: «Siamo vicini a una terra che ha dato molto e continua ad essere un grande esempio per l’Italia» ha detto il presidente di Asproflor Renzo Marconi.

Che ha aggiunto: «Anche in questa occasione, Ari ha ricordato di essere un Comune Fiorito. Voglio aggiungere tutta la nostra stima e gratitudine, insieme ai complimenti per il grande successo riscosso lo scorso anno, con la vittoria del primo premio nella categoria «piccoli Comuni», ribadita anche dal cartello con quattro fiori – il massimo possibile – che fa mostra di sé all’ingresso del paese».

Marconi è stato introdotto sul palco dal sindaco uscente di Ari Renato D’Alessandro, che ha sempre e fortemente creduto in «Comuni Fioriti» rinnovando anche per l’anno in corso l’iscrizione del proprio Comune.

Nel corso della giornata sono stati dedicati tre nuovi monumenti che vanno ad aggiungersi ai 39 già presenti nel paese detto «della memoria» e tutti eretti su una base di giardini fioriti.

I nuovi monumenti sono stati dedicati alle popolazioni colpite dal terremoto, uno ai magistrati che hanno lottato e lottano contro la mafia, uno alla memoria di Ezio Tarantelli che, professore ordinario di Economia Politica presso la Facoltà di Economia e Commercio dell'Università «La Sapienza» di Roma, venne ucciso il 27 marzo 1985 in un attentato.

L'assassinio venne rivendicato dalle«Brigate Rosse per la costruzione del Partito Comunista Combattente (BR-PCC) con un volantino lasciato sull'auto, in cui il professor Tarantelli veniva attaccato come teorico della predeterminazione degli scatti di scala mobile e come uno dei principali fautori della riforma strutturale del mercato del lavoro. Per questo era «sotto inchiesta» già da un anno e il suo nome faceva parte di un elenco trovato in uno dei covi dell'organizzazione criminosa. I processi accerteranno che l'omicidio venne organizzato e compiuto da esponenti del gruppo che lo aveva rivendicato.

Al Professor Tarantelli è oggi intitolata l'Aula Magna della Facoltà di Economia dell'Università La Sapienza. Egli è inoltre ricordato da un monumento a forma circolare posto nel luogo dell'assassinio, nel cortile della Facoltà.

Ari, paese della memoria è un piccolo centro collinare in provincia di Chieti: centro di antichissima storia caratterizzato da un suggestivo borgo medievale, sorge a 289 metri sul livello del mare tra ruscelli e boschi selvaggi, inframmezzati da uliveti frutteti e vigneti: Ari è un’oasi naturale e, insieme, un piccolo paese dall’enorme cuore dove, fra incantevoli paesaggi fioriti, è possibile le visitare innumerevoli sculture che raccontano anche i momenti più drammatici della storia d’Italia.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal