19 settembre 2020
Aggiornato 20:30
Comuni Fioriti con Coldiretti

Coldiretti Cremona invita a partecipare al Concorso nazionale Comuni Fioriti

Il Direttore Zampini: «Dopo il successo ottenuto nell’edizione 2008 dal Comune di Cremona (premio speciale per il parco didattico), ci aspettiamo altre, positive partecipazioni»

«Con soddisfazione, segnaliamo che sono aperte le iscrizioni al Concorso ‘Comuni Fioriti’ promosso da Asproflor, con la collaborazione di Coldiretti, per l’anno 2009. Si tratta di una manifestazione che premia i Comuni in funzione del loro impegno nella realizzazione, gestione, manutenzione del verde e nella promozione, attraverso manifestazioni e convegni, della cultura di piante e fiori, vale a dire della ‘cultura del bello’.

E’ giusto evidenziare che, nel 2008, il nostro territorio si è fatto onore al concorso: il Comune di Cremona, grazie al suo parco didattico, ha conquistato il premio speciale della critica, cioè una delle targhe assegnate ‘per le iniziative di sensibilizzazione e coinvolgimento degli abitanti’. Il concorso prevede l’assegnazione di quattro, tre, due o un fiore, e Cremona ha ottenuto ben tre fiori. Ci sembra un risultato di tutto rispetto che speriamo si possa ripetere nel 2009». A parlare è Assuero Zampini, Direttore di Coldiretti Cremona, che rilancia l’impegno dell’Organizzazione nella promozione di un’iniziativa nata per valorizzare il verde pubblico. 

L’edizione del 2008 ha coinvolto 89 Comuni italiani e 11 Regioni. «Comuni Fioriti è tra i più importanti concorsi rivolti alle Amministrazioni Comunali e rappresenta un invito, per amministratori e cittadini, ad impegnarsi facendo fiorire il territorio – spiega Zampini –. Attraverso questo Concorso, Coldiretti punta a rendere più accoglienti le nostre città, paesi, borghi, in modo che ai prodotti agroalimentari di eccellenza, legati al territorio, corrisponda un’adeguata immagine dei luoghi. E’ anche un modo per valorizzare il ruolo delle imprese agricole che, attraverso le opportunità generate dalla legge di Orientamento, hanno la possibilità di proporsi ai Comuni per la gestione, manutenzione e la realizzazione delle aree a verde, delle rotonde, delle aiuole e degli elementi di arredo urbano».

L’impegno delle comunità locali che intendono aderire al Concorso può essere a 360 gradi, con una sinergia tra l’azione dell’Amministrazione pubblica (fioritura di vie, piazze, strade, aree verdi) e dei privati cittadini (cura e abbellimento di balconi, giardini privati). I Comuni partecipanti alla manifestazione vengono inseriti ogni anno nella ‘Guida ai Comuni Fioriti d’Italia’, distribuita in edicola in oltre 50.000 copie allegata alle riviste Giardini e Agriturismo, nonché diffusa alla BIT, Borsa Internazionale del Turismo. La manifestazione è inoltre collegata al Concorso europeo «Entente Floreale Europe», organizzato in 12 Paesi, ed ogni anno vengono scelti due Comuni in rappresentanza dell’Italia.

«Le adesioni dei Comuni per il 2009 dovranno essere formalizzate entro il 31 maggio. I Comuni della nostra provincia interessati a prendere parte all’iniziativa possono contattarci, per ogni informazione utile – conclude il Direttore di Coldiretti Cremona –. Migliaia di aziende Coldiretti, in Italia, si dedicano alla floricoltura. Ed anche Cremona vanta aziende florovivaistiche di prim’ordine, che intendiamo sostenere e promuovere. Da qui il nostro impegno perché la provincia di Cremona abbia un numero sempre maggiore di Comuni fioriti, riscoprendo e valorizzando quella ‘cultura floreale’ che è caratteristica del nostro Paese».