27 novembre 2021
Aggiornato 06:00
Basket | Lega A2 - Gold

Biella non perdona

Trapani va avanti di 13 ma cede ai rossoblù ispirati dai giovani (95-91). Le pagelle: Corbani regista del successo.

BIELLA - Biella ha vinto contro Trapani nonostante la peggiore partita stagionale del suo «bomber» Alan Voskuil, che ha segnato solo 6 punti in una serata dove è stato sempre ben marcato. E’ finita 95 a 91 per i rossoblù, ancora una volta premiati nella loro capacità di non mollare mai nonostante le avverse condizioni. Sotto nel punteggio e con la stella americana a secco, infatti, Biella non s’è mai disunita. E così anche quando i siciliani si sono portati ben avanti nel punteggio (54-70 nel terzo quarto) i biellesi hanno resistito e poi superato la bufera, rosicando punto dopo punto il vantaggio dei «granata» di coach Lino Lardo. E andando a vincere un duello diventato nervoso nel finale.

L’incontro è stato controllato bene dai siciliani per circa tre quarti di gara, bravi nell’abbassare il ritmo di gioco e trovando punti preziosi sotto canestro, soprattutto con l’ex di turno (molto beccato dal pubblico) Andrea Renzi. Poi molto equilibrio, fino al finale al cardiopalma, deciso dai tiri liberi, con i rossoblù bravi sia con Raymond sia con Berti dalla lunetta. Voci di corridoio danno per possibile il ritorno in casa Pallacanestro Biella dell’ex gm Marco Atripaldi, dimessosi da Caserta. La società per ora non ha commentato l’indiscrezione uscita su Internet che però pare remota.

Molto soddisfatto della gara, coach Corbani, che ha così commentato: «Vittoria che vale doppio, perché Trapani in trasferta può vincere contro chiunque. In una serata in cui Alan era in difficoltà abbiamo vinto grazie, anche, al contributo dei giovani… E penso a De Vico, Marzaioli, Chillo e Lombardi». Quindi uno sguardo alla sfida di martedì, in «Euro Challenge» contro Le Mans: «Andremo per vincere. Con umiltà per un avversario di grande valore. Ma vogliamo qualificarci».

Angelico Biella-Lighthouse Trapani 95-91
Parziali: 20-26, 42-48, 68-75
Angelico Biella: Chillo 6, Laquintana 20, Infante 2, Lombardi 19, Berti 7, Raymond 24, Pollone n.e., Voskuil 6, De Vico 7, Danna n.e., Marzaioli 4. All. Corbani.
Lighthouse Trapani: Renzi 19, Meini, De Vincenzo n.e., Baldassarre 20, Bossi 3, Urbani n.e., Bray 14, Ferrero 3, Conti 2, Legion 30. All. Lardo.
Arbitri: Gagliardi, Fabiani, Grigioni.

LE PAGELLE
Chillo voto 6,5. Alterna cose buone a cose meno convincenti. Presente quando la squadra rimonta. In crescita.
Laquintana voto 8. Difficile trovare parole nuove per un ragazzo che si sta dimostrando la colonna portante della squadra con una serie di prestazioni positive e costanti.
Infante voto 6,5. Molta esperienza e concretezza.
Lombardi voto 7. Primo tempo strepitoso, con 19 punti (tre «bombe») e la solita energia straripante in tutte le parti del campo. Nella ripresa prova a stoppare tutti ma gli arbitri non glielo concedono.
Berti voto 7. Sette punti che spaccano la partita nell’ultimo quarto. E due liberi che sanciscono la vittoria. Il ritorno!
Raymond voto 8,5. Ottimo. S’è preso giustamente molte responsabilità, facendo spesso canestri eccellenti. Se gioca sempre così, l’Angelico decolla.
Voskuil voto 5. Non è serata. E qualche volta non lo capisce, forzando al tiro. Peccato.
De Vico 6/7. Prestazione a tratti ordinaria. Ma segna una «bomba» preziosissima nel finale di partita (85-80 a – 2’28’’) che valeva oro.
Danna ne
Marzaioli 7. Due punti con un tiro da fuori. Un canestro da sotto. Tanta buona volontà.
Corbani 7.  Vince (anche) con i giovani. Il progetto della società è in ottime mani.