Vercelli | Aggressioni

Accoltella il collega di lavoro. Arrestato

È accaduto questa notte in corso Fiume. L'aggressore bloccato dalla Polizia alle 2 nella ditta di Biandrate per cui lavora

Agente di Polizia, immagine di repertorio
Agente di Polizia, immagine di repertorio (ANSA)

VERCELLI - Un diverbio scoppiato, tra due colleghi di lavoro, su Facebook, ha rischiato di trasformarsi in tragedia. Uno dei due, infatti, è finito in ospedale dopo essere stato accoltellato dall'altro. La vicenda, paradossale, ha avuto inizio ieri mattina, mercoledì 24 gennaio, quando un 32enne e un 38enne innescano in chat un'aspra discussione sulla rivalità che esiste tra Nord e Sud Italia. Poteva finire lì. Invece no. Alla sera, il più giovane, insieme alla moglie, si presenta sotto casa dell'altro, in corso Fiume, a Vercelli. È allora che la discussione degenera, spunta un oggetto affilato e il 38enne viene colpito all'addome, al torace e agli arti, anche quando finisce a terra.

CACCIA ALL'UOMO - La compagna interviene e si scontra con la moglie dell'aggressore, prima che la coppia si dia alla fuga a bordo di un Mercedes. Un residente, che aveva assistito alla scena contatta l'112, e in pochi minuti una Volante della Polizia giunge sul posto. I feriti vengono soccorsi, mentre parte la caccia all'uomo, che verrà bloccato alle 2 nella ditta di Biandrate per cui lavora, insieme alla vittima, come autista, prima di allontanarsi con un mezzo pesante.