18 agosto 2022
Aggiornato 01:30
Flashmob

Venezia, coro La Fenice canta a sorpresa nell'hub vaccinale. Zaia: «Gesto straordinario»

Il Presidente della Regione, Luca Zaia: «Rimarrà nella storia, e non solo in Veneto e in Italia. Un messaggio di gratitudine, ottimismo e resilienza»

Video YouTube

VENEZIA - «Penso che questo straordinario gesto rimarrà nella storia del Covid, e non solo in Veneto e in Italia, perché la Fenice, che ringrazio, è un'istituzione di caratura mondiale e la situazione che si è creata grazie al suo coro è uno straordinario messaggio di gratitudine, ottimismo, resilienza»: con queste parole, il Presidente della Regione, Luca Zaia, esprime la sua «totale ammirazione» per il flashmob del Coro della Fenice di Venezia che, a sorpresa, è entrato nell'hub vaccinale dell'Ulss 3 di Venezia al Palaexpo all'insaputa dei presenti e si è esibito per circa mezz'ora, mentre sul tabellone elettronico scorreva la scritta «Grazie, sanitari. La Fenice».

«Tutto il personale della sanità veneta - aggiunge Zaia - sta combattendo con sacrifici immensi una battaglia epocale, e per questo non ringrazieremo mai abbastanza queste donne e questi uomini. La Fenice ci è riuscita con un gesto che mi auguro faccia il giro del mondo, perché su tutta la terra, in ogni dove, ci sono persone che lottano strenuamente contro il virus».

«Quando tutto sarà finito, perché finirà, - conclude Zaia - questo grazie in musica e canto resterà un ricordo indelebile di come il popolo veneto abbia saputo affrontare con ogni mezzo, compresi il cuore e la fantasia, questa brutta pagina di storia dell'umanità, di un sentimento troppo raro come la gratitudine, gratitudine che oggi rivolgo al Sovrintendente Ortombina e all'intera Fenice».