25 settembre 2018
Aggiornato 02:30
Ultim'ora | Centrodestra

Meloni: «Nessun problema con la Lega»

«Salvini non spaventa, crescono consensi della Lega ma anche adesioni a Fratelli d'Italia»
Giorgia Meloni
Giorgia Meloni (© Askanews)

ROMA - Lo scontro anche fisico avvenuto ieri nell'aula della Camera fra deputati di Fratelli d'Italia e della Lega «non è una questione fra forze politiche ma tra parlamentari: una parola tira l'altra e si sono un po' parapigliati. Niente che riguardi i partiti». Lo ha detto la presidente di FdI, Giorgia Meloni, parlando con i cronisti a margine di una iniziativa pubblica per la presentazione delle nuove adesioni di amministratori locali al suo partito.

Salvini non spaventa
La visibilità crescente del leader della Lega, Matteo Salvini, «non ci spaventa - ha osservato Meloni - e la giornata di oggi lo dimostra. Mentre i consensi attorno a lui e alla Lega sono al massimo, è anche il momento in cui noi aggreghiamo di più».

Mai «scappatelle», per questo cresciamo
Obiettivo «andare a rifondare un centrodestra dove c'è la Lega ma c'è spazio anche per altre forze»: così Giorgia Meloni ha presentato oggi, rispondendo alle domande dei cronisti, l'iniziativa pubblica per l'adesione di oltre 200 amministratori locali a Fratelli d'Italia.
«Fratelli d'Italia non ha mai fatto scappatelle, è sempre stato in questa metà del campo, è per questo - ha sostenuto la leader del movimento di destra - che registriamo un vero e proprio smottamento da altre forze politiche verso di noi, che siamo caratterizzati per la nostra coerenza e correttezza».