Ultim'ora | Migranti

Migranti, Salvini: l'Italia non è isolata, ci ascoltano

"In termini di accoglienza abbiamo fatto più di tutti"

Roma, 12 lug. - "L'Italia è tornata centrale. Oggi ho avuto incontri con ministri tedeschi, francesi, austriaci, ungheresi, belgi, svizzeri olandesi... Alla faccia dell'Italia isolata. Ci ascoltano". Così il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, intervenuto a Zapping su Radio Uno: "Ho fatto precise richioeste su soldi da investire in Libia, su mezzi da usare in Libia, su immigrati da ricollocare dall'Italia in altri Pasei, su regole internazionale da cambiare. Entro la fine di luglio vedremo quali risultati concreti riusciremo a portare a casa". "Mi ricordo - ha aggiunto - che anche negli anni scorsi i Governi Renzi, Monti, Letta, Gentiloni tornavano a casa con un sacco di belle parole ma in quattro anni sono sbarcati 650mila immigrati in Italia. In questo momento ne stiamo mantenendo in alberghi, case, agriturismi e caserme 165mila, abbiamo 130mila domande di asilo politico arretrate da esaminare, abbiamo 300mila domande di cittadinanza in sospeso da esaminare. Mi sembra che in termini di accoglienza abbiamo fatto più di tutti gli altri: adesso i soldi che ci sono li voglio usare per gli italiani".