25 settembre 2018
Aggiornato 19:00
Ultim'ora | Dl dignità

Dl dignità, Fi propone: flat tax partite Iva e lavoro donne Sud

Brunetta: prossima settimana pdl per 40 mln contribuenti

Roma, 12 lug. - Introdurre una vera e propria flat tax per le partite Iva; favorire l'occupazione femminile al Sud. Sono le due proposte targate Forza Italia, di cui è promotrice la vicepresidente della Camera Mara Carfagna, che saranno trasformate in emendamenti al decreto dignità.

"La linea che stiamo seguendo, come gruppi parlamentari, è quella di presentare proposte di legge che attuino il programma di centrodestra condiviso che ha fatto vincere la coalizione alle ultime elezioni con il 37% dei voti. Al primo punto di questo programma si trova la Flat Tax", ha spiegato il deputato di Fi, Renato Brunetta, annunciando che "la prossima settimana i gruppi parlamentari di Forza Italia di Camera e Senato, presieduti rispettivamente da Mariastella Gelmini e Anna Maria Bernini, presenteranno la proposta di legge di Forza Italia che realizza il primo punto del programma di centrodestra che ha vinto le elezioni. È un testo di legge organico e strutturale, per le famiglie e per le imprese, quindi per 40 milioni di contribuenti, non solo meritoriamente per il segmento dei professionisti per il quale la mia collega Mara Carfagna ha, direi egregiamente, proposto l'iniziativa legislativa".

"La rivoluzione fiscale della Flat Tax è da farsi subito, così come descritta nel primo punto del nostro programma elettorale. La nostra proposta ha totale copertura, attraverso la semplificazione e la razionalizzazione delle tax expenditures, senza produrre deficit, e con una capacità di emersione del sommerso enorme, oltre alla pace fiscale. Noi pensiamo che questa sia una vera e propria guerra di liberazione dei cittadini contribuenti dall'oppressione fiscale e che possa portare quello shock fiscale necessario al nostro Paese per invertire la strada di decremento della crescita, poiché gli ultimi dati ci dicono che il 2018 sarà in calando, dal punto di vista dei tassi di crescita. Se la tendenza è in calando, questo vuol dire che il trascinamento che si dà all'anno successivo al 2019 sarà un trascinamento negativo. Sulla nostra Flat Tax incalzeremo i nostri amici della Lega, perché la Flat Tax si possa fare sin da subito, da mettere in legge di bilancio a metà ottobre di quest'anno, perché entri in vigore nel 2019, ma abbia una capacità di muovere le aspettative da parte dei cittadini, fin dall'autunno, cosicchè si possa consumare e investire di più, in maniera tale da invertire la tendenza negativa", ha concluso.