Ultim'ora | Riforme

Fraccaro: sperimentare democrazia digitale ma con cautela

"Partecipazione è tema delicato, errore applicazione radicale"

(© Askanews)

Roma, 12 lug. - L'uso di strumenti digitali per la democrazia diretta è "il futuro" però non deve essere attuato in modo "radicale" ma partendo da "sperimentazioni" limitate. Lo ha detto il ministro per i Rapporti con il Parlamento e la democrazia diretta Riccardo Fraccaro, illustrando le linee guida del suo mandato alla commissione Affari costituzionali della Camera.

"Il digitale - ha spiegato - non è un fine ma un mezzo, amplia enormemente le possibilità di partecipazione ma è un mondo inesplorato e applicarlo in modo totale e radicale sarebbe un errore perchè il tema è estremamente delicato e va affrontato con consapevolezza degli effetti dello strumento e anche con una cultura di base, con una capacità di usare lo strumento. Però è il futuro e sarebbe poco lungimirante non iniziare questo percorso, con sperimentazioni partendo dalle forme di partecipazione non vincolanti".