Ultim'ora | Giustizia

Legittima difesa, Candiani: «Garantire che il ladro non diventi vittima»

Il Sottosegretario agli Interni: «Chi commette un reato finisca in galera e ci resti»

Manifestazione di Deputati leghisti alla Camera a favore della «legittima difesa»
Manifestazione di Deputati leghisti alla Camera a favore della «legittima difesa» (© ANSA)

TRIESTE - «La difesa è sempre legittima, ma la prima questione che bisogna garantire è che in Italia chi commette un reato poi finisca in galera e ci resti. Ma non è nostra intenzione, come ha detto qualcuno, trasformare l'Italia in una far west». Lo ha dichiarato il sottosegretario agli Interni, Stefano Candiani, a margine di un incontro in Regione FVG con il presidente Massimiliano Fedriga e i vertici dei Vigili del Fuoco. «Automaticamente i cittadini si sentono più sicuri - ha proseguito Candiani -, ma è evidente che quello che deve essere garantito se una persona si trova in una condizione di pericolo oggettivo, è che questa persona possa difendersi senza passare dalla parte del torto e con il ladro che poi diventa invece la vittima. Questo - ha concluso - è uno dei paradossi italiani che vediamo costantemente con la cronaca».