Fisco

Di Battista: via tetto sui contanti? Aiuta crimine, non avverrà

"Salvini a titolo personale, eliminazione limite non nel contratto"

(© Askanews)

Roma, 14 giu. - "L'eliminazione dei limiti all'uso dei contanti non è affatto urgente anche perché sarebbe del tutto fuori dal tempo" e "renderebbe felice il mondo del crimine". "Ho letto che ne ha parlato, a titolo personale, Salvini. Ognuno ha il diritto di esprimere la sua opinione ma questa proposta, non essendo contenuta nel contratto di governo, non si farà". Lo scrive in un post su Facebook l'esponente M5s Alessandro Di Battista, per il quale "la strada giusta è quella indicata da Luigi (Di Maio, ndr): eliminare i costi sull'uso del bancomat".

Di Battista, in viaggio negli Stati Uniti, scrive: "In Silicon Valley, che per molte cose non rappresenta il paradiso in terra, le più grandi compagnie del mondo stanno investendo sui pagamenti digitali. Jack Dorsey, il creatore di Twitter, è anche amministratore delegato di Square Inc., una società che da diversi anni ha progettato un software che consente a chiunque di accettare pagamenti con la carta di credito utilizzando il proprio cellulare. Io non penso mica alla sparizione dei contanti (prima la politica deve far capire alle banche chi comanda) ma vi dico che una parte di mondo va in quella direzione. Non tutto il mondo ovviamente, quello del crimine sarebbe più che felice dell'eliminazione del tetto sul contante, ma non verrà accontentato mai!".