15 dicembre 2018
Aggiornato 07:00
Ultim'ora | Lavoro

Lavoro, Cisl: condivisibile approccio Di Maio sulla sicurezza

Priorità a rafforzamento ispettori

Roma, 14 giu. - "La Cisl esprime condivisione sull`approccio d`insieme del Ministro del Lavoro Luigi Di Maio sul tema della sicurezza nei posti di lavoro". Lo dichiara in una nota il Segretario confederale della Cisl, Angelo Colombini.

"In particolare - prosegue - ci auguriamo che sia data priorità al rafforzamento del numero degli ispettori che secondo le dichiarazioni del Ministro dovranno aumentare di oltre 1.000 unità. E' necessario indirizzare gli ispettori verso un maggior controllo soprattutto nei settori e nei territori dove più frequenti sono gli infortuni mortali".

"Nello stesso tempo - aggiunge l'esponente della Cisl - segnaliamo al Ministro la necessità di alzare l`attenzione e definire una nuova e più efficacia strategia di intervento sui decessi dei lavoratori a causa dei tumori professionali, per esposizione lavorativa a sostanze cancerogene. Sono più di 4.000 all`anno, vale a dire 4 volte il numero dei lavoratori che muoiono per gli infortuni mortali, i decessi dei lavoratori per la diagnosi di tumori professionali. Di questi 4.000, oltre la metà sono ancora a causa dell`amianto. Chiediamo al Ministro Di Maio di creare una task force al Ministero del Lavoro congiuntamente al Ministro della Sanità, Giulia Grillo, per affrontare la grave situazione dei malati e delle vittime dei tumori professionali".