Migranti

Pm ungheresi fanno appello su condanna trafficanti esseri umani

Quattro imputati condannati a 25 anni

(© Askanews)

Budapest, 14 giu. - I magistrati ungheresi hanno annunciato che faranno appello contro la sentenza che ha condannato a 25 anni di carcere i quattro principali imputati per la morte di 71 migranti, rimasti soffocati tre anni fa nel camion sul quale viaggiavano. Secondo i pm magiari la sentenza è troppo clemente.

"La sentenza non riflette a sufficienza la gravità del crimine", secondo il procuratore capo Gabor Schmidt, che aveva chiesto l'ergastolo.

Le vittime - 59 uomini, otto donne e quattro bambini, fra cui un neonato - provenivano dalla Siria, dall'Iraq e dall'Afghanistan e cercavano di raggiungere la Germania; la Procura aveva chiesto l'ergastolo per i trafficanti di esseri umani.

(fonte afp)