Ultim'ora | Lavoro

Incidenti sul lavoro, Fdi: morti sono bollettino di guerra

"Punire chi non rispetta le regole"

Roma, 14 giu. - "Le morti sul lavoro oramai non sono più statisticamente una fatalità ma un bollettino di guerra. Servono più investimenti, più formazione, più risorse e servono più ispezioni. E nei programmi di attualità si deve parlare di più di sicurezza sul lavoro e di morti bianche. Non dobbiamo abituarci a quella che è diventata una triste consuetudine. Vanno bene i premi alle aziende che si comportano bene ma dobbiamo punire in modo forte coloro che non rispettano le regole. Anche le morti sul lavoro sono la cartina tornasole del nostro sistema che rivela il carattere intrinsecamente contraddittorio delle norme attualmente vigenti". Così il deputato di Fratelli d'Italia, Walter Rizzetto, intervenendo in aula sull'informativa del ministro del Lavoro, Luigi Di Maio.