Migranti

Migranti, marina Usa smentisce: mai abbandonato corpi in mare

Dopo aver tratto in salvo 40 persone in naufragio a largo Libia

(© Askanews)

Roma, 14 giu. - La Marina americana smentisce di aver abbandonato in mare i corpi di 12 migranti morti in un naufragio avvenuto due giorni fa al largo della Libia, precisando in una nota "di aver inizialmente visto circa 12 corpi in acqua che sembravano non rispondere" e nelle successive ricerche non sono state "trovate altre persone sul posto". "Se necessario - si precisa nel comunicato - le navi della marina Usa sono in grado di conservare i resti nel deposito refrigerato".

Nella nota si ricorda che sono 40 le persone tratte in salvo e "portate subito a bordo della Trenton dove hanno ricevuto cibo, acqua, vestiario e assistenza medica".

"Le autorità americane si stanno coordinando con i nostri partner internazionali per definire la loro disposizione finale", conclude la marina Usa. La nave si trova ora "davanti ad Augusta, in Sicilia", secondo quanto precisato dal portavoce per l'Italia dell'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim), Flavio di Giacomo.