16 novembre 2018
Aggiornato 10:30
Ultim'ora | Migranti

## Merkel sotto assedio su questione migranti, Csu allo scontro -2-

Berlino, 14 giu. -

Merkel rifiuta questa drastica misura, in nome del diritto e del principio di solidarietà europea che continua a difendere. I negoziati per trovare una posizione di compromesso sono falliti ieri sera, quando la cancelliera ha chiesto di avere tempo e modo di trattare per una soluzione al vertice dell'Ue di fine giugno e i suoi alleati della Csu hanno opposto un netto rifiuto. "Dobbiamo mettere rapidamente in campo la regolamentazione per il respingimento alle frontiere (..) dobbiamo preoccuparci di tutta l'Europa", insiste da giorni il capo dell'esecutivo della potente Baviera, Markus Soeder.

Il tabloid Bild, testata più letta in Germania, che promuove una linea molto dura sull'immigrazione, poneva oggi apertamente la questione del futuro di Angela Merkel, che ha avviato lo scorso marzo il suo quarto mandato, dopo sei mesi di tesi negoziati per arrivare all'attuale coalizione.

"Se non si riesce a trovare un compromesso, allora Merkel deve presentare la questione della fiducia (in parlamento) e ogni eletto dovrà decidere: tenere la stessa cosa, la vecchia, buona Merkel, oppure l'avventura delle nuove elezioni".

Un primo deputato della Cdu si è dichiarato a favore di questo voto. "Dal 2015 stiamo discutendo questo tema, bisogna pure arrivare a decidere e, se necessario, farlo con la questione della fiducia", ha detto alla Bild il deputato Axel Fischer. Il capo dei deputati Csu, Alexander Dobrindt, ha parlato da parte sua di una "situazione storica".(Segue)