Migranti

## Merkel sotto assedio su questione migranti, Csu allo scontro

Falliti negoziati coalizione, spunta ipotesi fiducia in parlamento

Berlino, 14 giu. - Si allarga il fossato tra Angela Merkel e i suoi alleati di destra sulla politica migratoria tedesca. E dopo il fallimento dei negoziati per una formula condivisibile c'è chi comincia a porre la questione del futuro della cancelliera.

Fatto raro e campanello d'estremo allarme, la camera bassa del parlamento tedesco, il Bundestag, ha sospeso a metà giornata i lavori d'aula per permettere riunioni di crisi dei gruppi parlamentari conservatori: l'Unione Cristiano-Democratica (Cdu) di Merkel da una parte e l'Unione Cristiano-Sociale (Csu) bavarese dall'altra, capeggiata dal ministro dell'Interno Horst Seehofer.

Sulla scia di tensioni continue sul dossier migranti, che vede Seehofer deciso a imporre una linea più intransigente, il casus belli è arrivato domenica con la decisione della cancelliera di bloccare il progetto di ampia revisione della politica di asilo presentata dal suo ministro dell'Interno come un "piano guida" in 63 punti. L'uomo forte della Baviera - che solo ieri si univa ad una per ora teorica intesa con i colleghi austriaco Herbert Kickl e l'italiano Salvini per la lotta all'immigrazione irregolare - vuole sostanzialmente respingere i migranti che arrivano in Germania, precedentemente registrati in un altro Paese.(Segue)