Roma

Stadio Roma, Ermini: su Lanzalone responsabilità politica Di Maio

"Ritornano i '4 amici al bar'"

Roma, 14 giu. - "Di Maio ha detto chi sbaglia paga. Bene nel caso Lanzalone come la mettiamo? Per la parte giudiziaria confidiamo nel lavoro della magistratura ma sul piano politico è sconcertante vedere come il vertice di una azienda importante quale Acea sia stata decisa per via di relazioni amicali. Proprio lo stesso Di Maio ha parlato della presidenza Lanzalone come di un premio per la sua collaborazione con il movimento 5 stelle. Una operazione di puro potere fatto in una logica da 'quattro amici al bar', all'insegna dell'opacità e della peggior vecchia politica". Lo afferma David Ermini, parlamentare del Pd e responsabile giustizia del partito.