Roma

Stadio Roma, Di Maio: chi sbaglia paghi, subito daspo per corrotti

"Raggi e amministrazione non sono coinvolte dell'inchiesta"

Roma, 14 giu. - "Tra le prime cose che deve fare il nostro governo c'è subito il daspo per i corrotti e l'introduzione degli agenti sotto copertura per i reati di corruzione: chi viene preso con le mani nella marmellata non può avvicinarsi alla pubblica amministrazione". Lo ha detto il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, ospite di Rtl, parlando dell'inchiesta sullo stadio della Roma in cui è coinvolto anche un esponente del Movimento 5 stelle.

"M5S - ha sottolineato - ha obbligo di applicare a se stesso quello che pretende dagli altri. Quando c'è qualcuno che sbaglia deve pagare".

"La sindaca Raggi e l'amministrazione - ha precisato infine - non sono coinvolte nell'inchiesta".