Migranti

Migranti, Ruffino (Fi): è il momento di avere più Europa

"Ue esca da vuota retorica e dia vera solidarietà"

Roma, 13 giu. - "La vicenda della nave Acquarius è una circostanza, drammatica e autentica, attraverso la quale potremo avere la dimostrazione di quanto futuro ha davanti l'Europa. Di questo e non di altro si tratta: l'Unione europea deve uscire dalla vuota retorica e dai proclami di solidarietà e scegliere, senza enfasi, la via concreta della solidarietà nella gestione dei flussi migratori". Lo afferma Daniela Ruffino, deputata di Forza Italia.

"Nessuno - aggiunge - pensa di negoziare mettendo gli interlocutori spalle al muro, ma nessuno dei nostri interlocutori può pensare di impartire lezioni di moralità e di buon comportamento all'Italia. Gli elogi dei mesi passati per l'umanità dell'Italia, l'ammissione di averci lasciati nella più totale solitudine a gestire migliaia di arrivi sulle nostre coste, devono ora lasciare il posto a decisioni comuni, concrete, operative e condivise. Da tutti, anche da chi si è fino a oggi rifiutato. L'Europa non può essere matrigna con alcuni Paesi e madre premurosa con altri. Vanno messi in campo mezzi e risorse, potenziate le politiche di sostegno e di sviluppo dei Paesi africani rivieraschi e attivati tutti i canali diplomatici per consolidare le intese bilaterali e costruirne di nuove. Tutto, però, va gestito sotto una regia europea e, all'occorrenza, con la supervisione dell'Italia, Paese più di altri esperto sulle questioni dell'immigrazione".