Ultim'ora | Banche

Banche,Sileoni: prime dieci verso 10 mld di utili. Basta piagnistei

Italiane tra le più efficienti nel rapporto costi/ricavi

(© Askanews)
(© Askanews) ()

Roma, 17 mag. - Se nei tre prossimi trimestri sarà confermato l'andamento del primo, le prime 10 banche italiane si avviano a realizzare quest'anno 10 miliardi di utili. E' questa la stima della Fabi.

"Con gli utili che ripartono e con una fase positiva del settore, basta piagnistei. Chiediamo, se ci saranno dividendi importanti per gli azionisti, che ci siano anche aumenti importanti nelle retribuzioni dei lavoratori" commenta il Segretario Generale della Fabi, Lando Sileoni.

"Il taglio del costo del lavoro è stato centrale finora ma oggi è superato con la sterzata a livello di gestione», aggiunge il numero uno della Fabi, secondo cui "è positivo il ritorno ai profitti delle banche in un settore che non ha risolto tutti i suoi problemi, ma sta sicuramente andando nella giusta direzione".

Sul taglio dei costi, la Fabi sottolinea come il rapporto costi/ricavi sia in Italia sotto il 65% contro una media europea del 65,7%, meglio delle banche tricolori solo quelle britanniche che viaggiano al 61%. Quelle francesi al 70%, le tedesche all'80%.

"Il tema dei costi quindi non è solo un problema italiano come si crede e come i luoghi comuni lo dipingono. Al contrario, le banche italiane hanno dimostrato un`efficienza sulla struttura dei costi tra le migliori in Europa. Quando si parla di troppi sportelli e troppi bancari si compie un clamoroso errore storico. Quei rapporti tra costi e ricavi visti in chiave europea dicono che l`Italia non è la Cenerentola. Al contrario siamo su livelli virtuosi", conclude Sileoni.