Ultim'ora | Usa

Piano infrastrutture di Trump rischia di morire in Congresso

Non c'è interesse e anche la Casa Bianca sempre poco convinta

New York, 17 mag. - Il piano per il rilancio delle infrastrutture voluto da Donald Trump potrebbe morire al Congresso. I politici infatti si stanno concentrando su altre priorità e i democratici hanno detto che nell'ultima "settimana delle infrastrutture", iniziata domenica scorsa, è stato fatto poco per ridare forza al programma che prevede lo stanziamento di 1.500 miliardi di dollari in finanziamenti pubblici e privati.

La Casa Bianca ha pubblicato il suo piano a febbraio con l'idea di fornire al Congresso le linee guida per discutere e approvare una legge per la ricostruzione delle infrastrutture. "Non so se sarà approvato entro la fine di quest'anno. Di certo l'amministrazione ha stanziato alcuni fondi per progetti legati alle infrastrutture", ha detto Sarah Sanders, portavoce della Casa Bianca.

Si tratta di un commento molto vago che, scrive The Hill, allontana ancora di più la possibilità che una legge venga approvata a breve. Trump aveva presentato il suo piano di rilancio delle infrastrutture come una priorità nel corso della sua campagna elettorale del 2016 e aveva promesso di approvarlo entro i primi cento giorni di governo.