21 ottobre 2018
Aggiornato 03:00
Ultim'ora | Casa

Bnp Paribas Re presenta progetto immobiliare Domus Aventino -2-

Roma, 17 mag. - "Riteniamo che Domus Aventino - ha aggiunto l'amministratore delegato Michele Latora - abbia definito standard di qualità nel mercato immobiliare di Roma. Operare in un contesto particolare come il centro e, soprattutto, lavorare in progetti di recupero e ristrutturazione comporta difficoltà e rischi, ma il fatto che il mercato abbia dimostrato di apprezzare il nostro progetto e le nostre scelte ci conferma che la nostra visione è corretta".

In effetti, uno studio realizzato proprio da Bnp Paribas Re, evidenzia che il mercato immobiliare italiano è in ripresa. Le 530 mila transazioni immobiliari registrate in Italia nel settore residenziale nel 2016 dall'Agenzia delle Entrate sono salite a oltre 550 mila nel 2017 con un incremento del 5%. Seppur lontani dal valore record di 900 mila compravendite fatto registrare nel 2004, il fatto che siamo di fronte al terzo anno consecutivo di dati in ripresa fa guardare con ottimismo alla tenuta del mercato. In particolare, lo stock di immobili invenduti si sta contraendo. "Oggi stimiamo - si legge nello studio - che questo parco immobili si sia ridotto a circa 10 mila unità a livello nazionale con zone, ad esempio Milano e in generale il Nord, dove nuovamente domanda e offerta sono allineate se non addirittura vedono un eccesso di domanda".

Nello specifico, poi, Roma in questa analisi appare come una città dalle enorme potenzialità, con i "fondamentali" e i valori economici di base giusti per rendere sostenibili iniziative di sviluppo di grande rilievo, con un'attenzione paricolare alla realizzazione di immobili in aree di pregio, con progetti innovativi.