17 agosto 2018
Aggiornato 15:00
Ultim'ora | Industria

Intesa-Prometeia: in 2018-2019 manifattura consoliderà crescita

Rallentamento di prima parte anno effetto di incertezza politica

Milano, 16 mag. - Nel biennio 2018-19, l'industria manifatturiera italiana registrerà un consolidamento dell'attuale tendenza positiva, con una crescita dell'attività produttiva prevista del 2,4% per quest'anno e del 2,1% nel 2019 (a prezzi costanti), consentendo al fatturato di riportarsi sui livelli del 2007. Sono le stime che mergono dal "Rapporto Analisi dei Settori Industriali" di Prometeia e Intesa Sanpaolo. Nel 2020-22, secondo il Rapporto, si potrà osservare un graduale rallentamento dei livelli di attività, al di sotto del 2% (a prezzi costanti), coerentemente con un fisiologico ripiegamento ciclico della domanda.

Intanto, l'industria manifatturiera italiana ha archiviato un 2017 "particolarmente positivo, tra i migliori anni del post-crisi": il fatturato è aumentato del 4,3% a valore e del 2,9% a prezzi costanti, grazie al contributo sia della componente interna, sostenuta dalla ripresa del ciclo degli investimenti, sia di quella estera, supportata da esportazioni in accelerazione, nonostante il rafforzamento dell`euro sul finire dell`anno.

Secondo lo studio, i segnali di rallentamento emersi nella prima parte del 2018 sono "effetto soprattutto dell`incertezza politica interna ed internazionale" e sono interpretabili come "una fisiologica normalizzazione dei tassi di sviluppo, anche alla luce dell`ottimo andamento degli ordini".

Le prospettive di crescita, segnalano infatti Prometeia e Intesa Sanpaolo, "si basano su fondamentali solidi, pur in uno scenario non esente da rischi". Il processo di rinnovamento che ha interessato il manifatturiero negli ultimi anni, ha restituito un sistema industriale con un minor numero di imprese, ma piu competitive: aumento delle dimensioni medie aziendali, migliore capacita di radicamento sui mercati esteri, adeguamento della base occupazionale, upgrading tecnologico degli impianti, recupero della redditivita, sono i principali segnali della trasformazione in atto. (segue)