23 ottobre 2018
Aggiornato 00:30
Ultim'ora | Siria

Siria, Casini(Autonomie): bene posizione governo italiano

"L'unica strada resta quella del multilateralismo"

Roma, 17 apr. - "Il nostro gruppo si riconosce pienamente nei valori dell'Europa. E l'europeismo si declina congiuntamente al concetto di Atlantismo. Abbiamo allora apprezzato le parole del Presidente Gentiloni e ribadiamo il nostro sostegno per le decisioni che sono state assunte negli scorsi giorni. Soprattutto è un'indicazione per il futuro, per il Governo che verrà. Perché non ci può essere altra collocazione dell'Italia se non attorno alla scelta atlantica." Lo ha dichiarato intervenendo in aula a nome del Gruppo per le Autonomie, l'ex presidente della Camera Pier Ferdinando Casini.

"A partire da queste scelte di campo - ha proseguito Casini - occorre mantenere e incoraggiare il dialogo con la Russia, tornando alla strada intrapresa a Pratica di Mare. Guai a pensare di togliere unilateralmente le sanzioni. Semmai occorre negoziare e discutere in Europa per un loro progressivo superamento".

"Sulla Siria l'unica strada possibile - ha evidenziato ancora il senatore centrista- è quella del multilateralismo, rilanciando il ruolo dell'ONU. Oggi ci troviamo nella tragedia della guerra proprio perché l'azione multilaterale è stata debole. Non c'è altra soluzione. Possiamo dividerci su tante cose, ma non sulla politica estera, su cui occorre una responsabilità nazionale" .

Per Julia Unterberger e Dieter Steger, presidente e vicepresidente vicario delle Autonomie, "Casini ha espresso perfettamente la linea del nostro gruppo. Condividiamo la posizione assunta dal governo italiano, in questo simile a quella della Germania. è inaccettabile l'uso delle armi chimiche. Auspichiamo che venga rilanciata l'iniziativa multilaterale che, come ha ben spiegato Casini, è l'unica possibile per superare il dramma della questione siriana."