19 novembre 2018
Aggiornato 21:30
Ultim'ora | Siria

Siria, Romeo (Lega): non in discussione Nato ma ruolo Ue-Onu

Condanniamo uso armi chimiche ma qualche volta vorremmo prove...

Roma, 17 apr. - Nell'attacco in Siria "i nostri partner non ci hanno minimamente considerato". Lo ha detto il senatore della Lega Massimiliano Romeo in aula al Senato intervenendo dopo l'informativa del premier Paolo Gentiloni sulla Siria.

"Condanniamo l'uso delle armi chimiche - ha aggiunto Romeo - anche se qualche volta ci piacerebbe vedere qualche prova certa delle armi chimiche. Stiamo ancora aspettando le prove delle armi chimiche di Saddam, stiamo ancora pagando le conseguenze degli errori fatti nella guerra in Libia. Non abbiamo mai messo in discussione l'alleanza atlantica ma mettiamo in discussione il ruolo che hanno avuto l'Ue e l'Onu in questa crisi".

"L'Ue - ha sottolineato - è celere nell'intervenire nei nostri affari interni ma è assente di fronte a questioni rilevanti di politica internazionale. Come sempre la Mogherini non pervenuta. Ci piacerebbe che Italia ed Europa non siano in condizione di sudditanza verso gli alleati ma abbiano un ruolo attivo politico diplomatico che storicamente ci appartiene".