20 settembre 2018
Aggiornato 02:30
Ultim'ora | Rai

Rai: Anzaldi (Pd): a Cartabianca minoranza Pd ospite 6 volte su 8

È equilibrio? Che ne pensano Cda e dg?

Roma, 17 apr. - "Se corrisponde al vero quanto annunciato, questa sera il Partito democratico sarà rappresentato alla trasmissione Cartabianca su Rai3 da Andrea Orlando. Da dopo le elezioni, su 8 puntate totali ben 6 hanno visto il Pd rappresentato nella prima serata del martedì di Rai3 da esponenti della minoranza del partito: significa il 75% dello spazio televisivo a chi al congresso ha preso il 30% dei voti, sommando le mozioni Orlando (19,9%) ed Emiliano (10%). Questo sarebbe equilibrio? Questo sarebbe pluralismo? Questo sarebbe il rispetto degli elettori del Pd? Perché una delle principali trasmissioni di approfondimento del servizio pubblico può capovolgere in questo modo la democrazia interna di un partito? Il Cda, la presidente, il direttore generale non hanno nulla da dire? Condividono questo modo di fare informazione?". Lo scrive su facebook il deputato del Partito democratico Michele Anzaldi.

"Ecco la lista degli ospiti Pd di Cartabianca - prosegue Anzaldi - da dopo il voto del 4 marzo: Cuperlo (6 marzo), Orlando (13 marzo), Martina (20 marzo), Emiliano (23 marzo puntata speciale), Orfini (27 marzo), Cuperlo (3 aprile), Cuperlo (10 aprile), Orlando (17 aprile). Qui non si tratta di permettere come è giusto alla minoranza del partito di avere spazio, qui si tratta di capovolgere il voto dei militanti, qui si tratta di far diventare la minoranza del partito maggioranza in tv. I cittadini che pagano il canone non hanno il diritto di avere dal servizio pubblico un'informazione corretta ed equilibrata? Chi guida il Partito democratico lo decidono gli organi democraticamente eletti o la conduttrice di Cartabianca?".