Ultim'ora | Siria

Siria, Fi: no soluzione militare, bisogna dialogare con la Russia

Intervento umanitario pone problemi e pericoli sul futuro

Roma, 17 apr. - "Dobbiamo stare attenti al pieno rispetto del diritto internazionale, ce lo impone la Costituzione, e il Parlamento deve pronunciarsi per l'uso del territorio nazionale in ottemperenza a trattati e alleanze". Valentino Valentini, a nome di Forza Italia, ha sollevato alcuni interrogativi su quanto sta succedendo in Siria durante l'informativa del governo a Montecitorio.

"Le Nazioni unite devono tornare ad essere luogo di garanzia, lo diciamo da occidentali, partner dell'America, che vedono la Russia di Putin non come un avversario, ma questo non vuol dire che non si possono avere visioni diverse - ha spiegato Valentini -. Assad va messo in condizione di non nuocere alla sua popolazione, ma non ci deve essere una soluzione militare al conflitto e questo si ottiene dialogando con la Russia, unica forza in grado di condizionare Assad".

Secondo l'esponente di Fi, infatti, "l'interventismo militare umanitario pone grandi problemi e grandi pericoli, serve una risposta autorevole delle organizzazioni internazionali per scongiurare che qualunque paese possa rivendicare l'uso della forza come intervento umanitario".